Chitarre elettriche di liuteria

Costruite a mano, pensate per assomigliare solo a se stesse e per suonare ispirando.
Sono le chitarre elettriche Blackbeard: disegnate guardando ai modelli classici, ma completamente originali quanto al risultato finale.

Che cosa si cerca in uno strumento costruito a mano?

Di sicuro la cosa che più contraddistingue una chitarra o un basso di liuteria è l’unicità.  E questa caratteristiche emerge più dalla filosofia che sta dietro lo strumento che dalle caratteristiche tecniche. Più dalla scelta dei legni che dalla loro lavorazione, più dal feeling che dalla forma.

Ho scelto una strada che mi pone in un mercato di nicchia. Chitarre e bassi costruiti sulla base di schemi e tipologie tradizionali ma con un aspetto e dettagli tecnici molto diversi dagli originali…

Leggi tutto

Non sono le rifiniture e la ricerca del legno figurato o pregiato che mi distinguono: il mondo della liuteria tradizionale straborda di strumenti scolastici anche se ottimamente realizzati.

Cerco di realizzare uno strumento che appaghi l’occhio ma anche l’anima, che ti faccia sentire a tuo agio appena lo prendi in mano, che possa produrre suoni diversi da quelli degli altri strumenti e faccia venire voglia al musicista che lo imbraccia di fare cose diverse dal solito. Una chitarra o un basso che piacciano sia a me che li ho costruiti, sia a chi li andrà a suonare. È un complicato equilibrio tra le richieste del cliente e la spinta creativa del liutaio, due elementi che vanno bilanciati accuratamente.

Dopo alcuni anni di esplorazione, credo di aver trovato la mia strada che è quella che si vede chiaramente sfogliando le foto di ciò che produco: credo, a vedere ciò che circola, sia a livello artigianale che industriale, di essere stato un precursore in questo campo. Sempre più spesso vedo chitarre che potrebbero essere quelle che faccio oramai da anni e la cosa mi rende fiero e mi dà la conferma di aver intrapreso la strada giusta anche se è sempre più impegnativo mantenere una propria identità ben riconoscibile.

Il mio stile non è “relic” … è dare al legno la priorità estetica, oltre che sonora, e modellare il resto affinché tutto sia armonico.

 

Perché la Telecaster

Per porre in atto questa filosofia credo che la Telecaster sia lo strumento ideale con cui lavorare in quanto estremamente “duttile”, può essere rude e raffinata, morbida o tagliente, si presta molto bene a customizzazioni e varianti anche radicali senza perdere la sua identità, almeno dal punto di vista estetico.

È così che la Telecaster è diventato un po’ il mio territorio elettivo di esplorazione: il setting su cui provare a sperimentare, alle volte rifacendomi direttamente alla tradizione, alle volte allontanandomene appositamente, cercando di fare della Telecaster, che in fondo è la prima chitarra elettrica un modello da inventare e reinventare, giocando con le soluzioni tecniche e con l’estetica.

Senza dimenticare l’aspetto tecnico, (la realizzazione di pickup artigianali, configurazioni particolari, hardware insolito) la mia ricerca si è concentrata molto sui legni e su trattamenti particolari, sia dei legni che dei metalli. Del resto se uno vuole uno strumento di serie il mercato offre moltissimo, per tutti i gusti e le fasce di prezzo. se invece uno cerca uno strumento di liuteria si deve sentire e vedere l’intervento dell’uomo. Lo strumento deve parlare sia di chi lo ha voluto e commissionato, sia di chi lo ha fatto.

Gli strumenti che presento qui (in gran parte di stampo tele) sono solo alcuni “capitoli” di questa ricerca, cui in futuro se ne aggiungeranno altri, e non esauriscono ovviamente le possibilità. Sono semmai esempi di modi e di stili cui puoi prendere ispirazione per commissionare la “tua” chitarra, quella che non somiglierà a nessun altra perché rispecchierà fino in fondo le tue scelte e il tuo gusto. Al servizio del quale sarà per me un piacere poter lavorare, aggiungendo dove possibile o necessario ciò che mi consente l’esperienza accumulata su questo strumento al tempo stesso “povero” perché essenziale eppure ricchissimo di possibilità.

 

Altri modelli

Accanto alla produzione di Telecaster, il modello che è stato sin qui un po’ il territorio preferito delle mie esplorazioni e delle mie ricerche, esistono naturalmente altri strumenti che portano il marchio BleackBeard Guitar sulla paletta. Si tratta in genere di chitarre elettriche realizzate su precise committenze: naturalmente non possono mancare le Stratocaster, un altro grande classico con cui tutti i liutai devono prima o poi confrontarsi, accanto alle quali trovate qui modelli più particolari: una chitarra offset di mio disegno, una chitarra “rettangolare” fatta per soddisfare i desideri di un bluesman votato alla spartana semplicità.

Questa ormai nutrita lista (ad oggi circa 250 strumenti realizzati) attende naturalmente che sia inserita anche la vostra chitarra: quella che avete in testa e che possiamo realizzare insieme, sulle vostre specifiche ma con la mia impronta, per dare vita a “quello” strumento unico che sta nei vostri sogni  e per potervi permettere di vivere in prima persona quella sensazione unica che è imbracciare e suonare una chitarra di cui avete scelto ogni dettaglio e che avete visto nascere pian piano.

  • All
  • Bruciate
  • Outsiders
  • Nodose
  • Pettinate
  • Recycled
  • Stratoidi
  • Thinline
  • Speciali